La lettera che vi può cambiare la vita.
Questa pagina diventa importante se avete ricevuto la lettera che spero vi comunicherà che avete vinto. Grande gioia di sicuro, ma anche la parte più delicata di tutto il processo. Leggere attentamente le avvertenze per l'uso, questa è la fase in cui la questione si complica un poco. Ma avete vinto! Ve ne rendete conto?
Immigrants

L'immigration package
All'avvicinarsi dell'intervista, vi arriverà una busta con ulteriori istruzioni , una riconferma della lista dei documenti,indicazioni sulla visita medica.
Può quindi passare parecchio tempo tra quando vi arriva la lettera di notifica e questa seconda comunicazione, chiamata "Immigration package". Nel nostro caso, la lettera in cui ci comunicavano che avevamo vinto è arrivata in aprile 1998 (da cui il nome di questo sito); l'Immigration Package a febbraio 1999.

Una coppia di amici Italiani che vive in America ha ricevuto la comunicazione di avere vinto a fine luglio, ricevuto l'Immigration package a aprile. In genere come vedete passano alcuni mesi. Una volta ricevuta questa seconda ed ultima comunicazione, il vostro interlocutore diventerà il Consolato Generale di Napoli, l'unico in Italia ad avere una Sezione Immigrazione. Se avete dei dubbi, chiamateli. Le persone con cui ho parlato sono state gentili e pazienti.
Documentazione da preparare
Group shot of immigrants

La lista che segue è importante, molto. Una volta che sarete al consolato, non ci sarà più tempo per rimediare, tornare un'altra volta o svicolare. Andate preparati, al Consolato non sono ostili, ma si aspettano che ad un'appuntamento così importante ci andate preparati.

Nota bene:questa documentazione serve solo se avete vinto, non per partecipare alla lotteria.
Notate anche che questi documenti servono per ogni membro della famiglia, non solo per quello che ha vinto.


  • Fotocopia passaporto. Tutte le pagine.
  • 2 fotografie a colori formato passaporto.
  • Certificato di nascita.A questo proposito una precisazione: In genere al consolato non sono troppo pignoli riguardo questo punto, ma io consiglierei l'ESTRATTO di nascita, in quanto include anche i nomi dei genitori. In USA,  il Certificate of Birth - tradotto Certificato di Nascita- include automaticamente i nomi dei genitori, per cui quando gli uffici americani -consolato incluso - chiedono il Certificate of Birth assumono che i nomi dei genitori siano automaticamente inclusi.  Dal 1955 il Certificato di Nascita non comprende i nomi dei genitori. L' Estratto di Nascita, invece, sì (ai sensi dell' Art. 3 del Decreto Presidenziale del 2 maggio 1957 (N. 432).
  • Titolo di studio (diploma e università, se l'avete).
  • Certificato penale. Solo per i coniugi e per figli di età superiore a 16 anni. Attenzione: se avete risieduto all'estero per più di 6 mesi, dovete portare anche i corrispondenti certificati stranieri (Per noi è stato un calvario, perchè avevamo vissuto in Asia e Australia per qualche anno.)
  • Certificato PENALE del Casellario Giudiziale, obbligatorio.
  • Certificato di matrimonio, o separazione, o divorzio.
  • Congedo militare.
  • Documentazione finanziaria:
  • Dovete dimostrare che nè voi nè la vostra famiglia diventerete un peso per l'erario. Ciò può essere dimostrato in 1 o più dei modi seguenti (se avete dei dubbi sul significato di qualche passaggio, la colpa è sicuramente mia. Controllate la versione originale del testo e, se questa non vi aiuta, chiamate il Consolato per chiarimenti):
  • Dichiarazione del direttore della banca che mostri il saldo del vostro conto, data di apertura del conto, numero del conto e ammontare dei depositi e prelievi durante l'ultimo anno, e il saldo medio durante il periodo;
  • prova della proprietà di azioni o titoli di stato, indicando il valore di mercato o i guadagni attesi;
  • prova della proprietà di immobili o terreni, e una lettera di una banca o altro 'pubblico ufficiale' che dimostri il suo valore attuale;
  • lettera di una società di assicurazione con i versamenti che avete fatto per pensioni integrative;
  • Se avete un'offerta di lavoro, dovrete produrre una lettera autenticata sulla carta intestata dell'offerente, contenente:
  • un'offerta certa di lavoro e la data di quando il lavoro sarà disponibile;
  • descrizione del lavoro, del compenso e di tutti i benefits;
  • dichiarare anche se si tratta di lavoro a tempo, stagionale, o a tempo indefinito.

I documenti in italiano non vanno tradotti se fate l'intervista a Napoli, se invece siete gia' in America per altri motivi di studio o lavoro e optate di fare l'intervista negli USA dovrete farli tradurre.
Attenzione per chi avesse dei documenti in lingua diversa dall'italiano, perchè quelli vanno tradotti anche per Napoli.

Sembra complicato? In realtà la parte italiana porta via poco tempo. Se avete vissuto all'estero, la cosa si complica. Dovete chiamare il Consolato dei paesi che dove avete vissuto, e cominciare la ricerca da lì. Se foste in questa situazione, vi consiglio di usare il Forum, e cercheremo di aiutarvi a districarvi.